Nota MI prot. 32190 del 6 novembre 2020

La Nota del Ministero dell’Istruzione fornisce informazioni esaurienti sull’attivazione del Piano Voucher per la connessione alla banda ultra larga da parte delle famiglie meno abbienti, che diventa particolar,mente importante nell’attualemomento di diffusione dell’epidemia di covd19 con la moltiplicazione delle occasioni per la Didattica Digitalke Integrata in tutte le scuole secondarie di II grado.

Le famiglie con ISEE inferiore ai 20.000 euro potranno accedere come Voucher ad un
contributo massimo di 500 euro, sotto forma di sconto, sul prezzo di vendita dei canoni di connessione a Internet.

Con modalità conformi si accede anche all’acquisto agevolato di Tablet/Computer: la misura si aggiunge a tutte le altre iniziative in merito al supporto alle famiglie con minore reddito per sostenere la Didattica Digitale Integrata.

Tra le diverse iniziative che il Governo sta adottando anche per far fronte all’attuale situazione
emergenziale e per supportare le situazioni di maggiore difficoltà e di bisogno, rientra sicuramente il
Piano Voucher per la connessione alla banda ultra larga da parte delle famiglie meno abbienti, promosso
dal Ministero dello sviluppo economico con decreto del 7 agosto 2020. Il Piano è stato approvato dal
Comitato per la Banda Ultra Larga (CoBUL), coordinato dal Ministero per l’innovazione tecnologica e
la digitalizzazione, e la relativa attuazione è stata demandata a Infratel Italia S.p.a..
Il Piano Voucher prevede l’erogazione alle famiglie con ISEE inferiore ai 20.000 euro di un
contributo massimo di 500 euro, sotto forma di sconto, sul prezzo di vendita dei canoni di connessione
da rete fissa ad internet in banda ultra larga per un periodo di almeno dodici mesi, compresi i costi di
attivazione e del dispositivo per la connettività, nonché di un tablet o un personal computer.
Si tratta di una misura che può avere una positiva ricaduta sull’accesso alla didattica digitale
integrata in favore delle famiglie in cui siano presenti studentesse e studenti, che possono fruire, al
tempo stesso, sia di un dispositivo adeguato sia della relativa connettività per almeno un anno.
A partire dal 9 novembre 2020, le famiglie con ISEE inferiore a 20.000 euro, che risiedano in
aree o comuni coperti dalla misura, possono richiedere, direttamente presso i punti di vendita di uno
degli operatori accreditati da Infratel, l’attivazione di una offerta per la fruizione del voucher di 500
euro, presentando uno specifico modulo di autocertificazione.

Resta sempre aggiornato su News – Scuola PSB Consulting