Le notizie del giorno

Speciale morte Regina Elisabetta II. A 74 anni, il primogenito Carlo III è il nuovo Re

La morte della mia amata madre, sua Maestà la Regina, è un momento di massimo dolore per me e per tutti i membri della mia famiglia”.

Queste le prime, poco confortanti parole del nuovo Monarca britannico, il principe Carlo che da ieri è diventato, a tutti gli effetti, Re Carlo III d’Inghilterra.

Un lutto che, in realtà, ha a che fare con la scomparsa di una donna tanto amata e stimata non solo da chi più vicino a lei, quanto piuttosto da chiunque avesse nel cuore la storia di una Istituzione così stabile e duratura, da lasciare tutti un po’ più soli e persi.

Al di là di ogni considerazione soggettiva, tra chi tra una battuta di spirito e una mezza verità crede che la Monarchia britannica non sarà mai più la stessa, resta un dato di fatto: Carlo ha avuto un destino diametralmente opposto, arrivando a governare a quasi 74 anni, quando invece la coronazione della madre avvenne a soli 25, succedendo al padre Re Giorgio IV.

Un destino che incrocia le sfere del tempo e che in realtà, forse, ognuno in cuor proprio non si era mai aspettato potesse accadere.

Scandali, amori impossibili, matrimoni falliti, tradimenti, storie più o meno verosimili, tra cui il rapporto travagliato col figlio Harry e col fratello Andrew.
Sono innumerevoli i pettegolezzi che si interfacciano nel panorama della vita del nuovo Sovrano, rendendo tutto più misterioso, forse meno limpido e trasparente rispetto alla vita della Regina.

Fatto sta che da oggi il mondo è cambiato, e che la Gran Bretagna avrà un volto nuovo a cui doversi abituare.

Ma chi è Re Carlo III d’Inghilterra?

Primogenito della Regina Elisabetta II e del Duca Filippo di Edimburgo. Nato a Londra nel 1948 e sin dalla tenera età di 3 anni destinato a divenire il futuro erede della casa monarchica.

Un’infanzia passata all’ombra dei genitori, della già in prospettiva longeva e forte sovranità inglese, in cui vigevano ordine, controllo, rigore ma anche dolcezza e comprensione, proprio come una normalissima famiglia anni ’50.

La storia di Carlo, però, comincia a finire nell’occhio del mirino quando ad infuocarla nascono gli amori.

La prima scena che abbiamo del nuovo sovrano è infatti quella del matrimonio con Lady Diana, una giovanissima ventenne di cui si innamorò e con la quale, sposatisi il 29 luglio 1981, ebbe due figli: William (1982) e Henry – comunemente chiamato Harry (1984).

Un amore durato poco più di quindici anni, travagliato come pochi e sotto i riflettori sin dai suoi primordi, ricco di parole al vento tra le cronache rosa, i malumori reciproci e incompatibilità di carattere.

Nel 1996, anno del divorzio tra i due, nasce infatti un nuovo “scandalo” a corte: la morte di Lady Diana e l’esistenza di un possibile rapporto all’epoca extraconiugale di Carlo con Camilla Shand.

Fu proprio sua madre, tra l’altro, la Regina Elisabetta II, ad approvare e dare il consenso affinché, otto anni dopo dalla tragica morte della giovane Diana, Carlo e Camilla convolassero a nozze.
Accadeva il 9 aprile 2005.

Il fantasma di Lady Diana non ha mai lasciato che la storia proseguisse senza ombre. E ancora oggi, con l’incoronazione del Re e Regina consorte, la sua storia e il suo macigno si fa sentire tra gli echi di un passato non del tutto risolto.

I prossimi compiti del Re Carlo III alla morte della Regina

Difficile pensare che si possa superare la morte di un caro amato tramite una incoronazione a Monarca. Non ci si potrebbe fare l’abitudine nemmeno se si è “aspettato” tanto e se ormai anche l’età raggiunta faccia sentire il proprio peso.

Complicato sarà il ruolo di Carlo in questo primo frangente di presa di potere.

Il funerale della madre, in primo luogo, sarà sicuramente ciò che lo toccherà maggiormente, e che darà lo spettacolo forse tra i più tristi, più commoventi e magari più indimenticabili della storia di tutti noi.

Eppure, l’attuazione del “London Bridge is falling”, il piano stabilito per il lutto di sua Maestà la Regina, non sarà l’unico compito da assolvere. Forse quello Istituzionalmente più rilevante, ma non il solo.

Carlo III dovrà infatti fare i conti con una storia ancor più complessa, che affonda le proprie radici anche nei complicati rapporti intercorsi con il fratello Andrew e, soprattutto con il figlio Harry e consorte.

Lo scorso 30 agosto, infatti, Meghan aveva infatti ammesso di essere stata, probabilmente, causa della perdita totale della relazione tra il marito e il suocero, sperando in un futuro perdono e forse augurandosi che il torto reciproco potesse essere sanato anche a fronte di tutte le battaglie legali intercorse e ancora in atto.

Sarà forse questa, tra le altre, l’occasione giusta per un reciproco perdono?

Quel che di sicuro c’è, è che senza ombra di dubbio sarà un governo arduo a sostenere, fatto di salite e di poche discese.
Ancor più difficile se, a far da sfondo, vi è la perdita di una persona così amata.

Articolo di Sara Barone

Back to list

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.