Un recente sondaggio mostra che in Italia un genitore su due è più favorevole alla Didattica a distanza (Dad) che a quella in presenza

Secondo un sondaggio elaborato dal centro di ricerca SWG di Trieste e diffuso dall’Ansa, circa un italiano su due preferirebbe il ritorno degli studenti in Dad piuttosto che in presenza. Il 46% degli intervistati ritiene più saggio un ritorno temporaneo alla Didattica a distanza, mentre circa il 39% sono favorevoli alla didattica in presenza.

Con questo risultato si denota un certo scetticismo sulla scelta del Governo. L’Esecutivo ha ritenuto opportuno che gli studenti rientrassero a scuola per seguire le lezioni già dopo le vacanze di Natale .

Il 46% degli italiani – considerata la situazione pandemica e l’allarme lanciato dagli esperti – si è detto favorevole alla Dad. Sempre secondo il sondaggio, per molti di questi, l’estensione della Dad deve essere per tutte le scuole di ogni ordine e grado.

Dai dati, si evidenzia però che le opinioni della categoria rappresentata dai genitori variano a seconda della classe frequentata dai figli. Quelle dei genitori con figli alla materna, primaria e secondaria di primo grado sono sostanzialmente in linea con le opinioni generali. Quella che invece ha i figli alle scuole superiori, preferisce – statisticamente – la scuola in presenza. Nonostante ciò, buona parte di loro pensa – in ogni caso – che la Dad acuisca difficoltà di apprendimento e problematiche relazionali preesistenti.

Inoltre, come si apprende dal sito Tecnicadellascuola.it, per 1 genitore su 4 “il disagio dovuto alla chiusura delle scuole in presenza sarebbe notevole, non tanto per problematiche legate alla disponibilità di strumenti tecnologici, ma soprattutto a causa dello scarso rendimento scolastico dei ragazzi quando seguono le lezioni da casa”.

Altre criticità

Alle criticità già evidenziate, va aggiunta la carenza di personale, che – come spiegato in questo articolo – è dovuta sia all’aumento dei contagi, sia alle sospensioni dei docenti non vaccinati.

A questo indirizzo è possibile consultare il sondaggio (inserito in un documento con altre aree tematiche).