Scuola, Valditara: “Politiche mirate contro la dispersione scolastica”

Scuola, Valditara: "450 milioni per la formazione dei docenti"

Scuola. Giuseppe Valditara: “Alleanza pubblico – privato ci aiuterà a colmare il divario tra le varie aree del nostro Paese”.

Scuola. Contro la dispersione scolastica il Ministro dell’Istruzione, Giuseppe Valditara, ha firmato un Protocollo con il Presidente della Fondazione Compagnia di San Paolo Francesco Profumo e la Presidente della Fondazione per la Scuola Giulia Guglielmini.

Per contrastare la piaga della dispersione scolastica – ha dichiarato Valditara occorre avere informazioni precise sull’impatto del fenomeno nelle singole scuole e nei territori. Questa proficua collaborazione con la Fondazione Compagnia di San Paolo e la Fondazione per la Scuola favorirà la conoscenza di dati aggiornati sugli istituti scolastici interessati”.

“Obiettivo è infatti intervenire con politiche mirate. Grazie ad un’apposita piattaforma, il materiale raccolto resterà a disposizione delle scuole, che potranno servirsene anche in futuro. Alleanza pubblico – privato, tecnologie digitali e personalizzazione dell’apprendimento ci aiuteranno a colmare il divario tra le varie aree del nostro Paese”, continua il Ministro.

L’investimento nei nostri sistemi educativi, l’apprendimento continuo e l’aggiornamento delle competenze di tutte le persone, in particolare di quelle delle giovani generazioni diventano una priorità fondamentale per il nostro Paese e per i nostri territori ”, ha dichiarato Profumo.

Il grande programma Città dell’educazione lancia ai nostri territori una sfida epocale per i prossimi cinque anni: quella di mettere l’educazione al centro delle politiche di crescita delle nostre città, con lo sviluppo di tre macro-interventi. Il primo nel campo della cura e dell’educazione dei bambini da 0 a 6 anni, anche per contrastare il fenomeno della denatalità“.

Giulia Guglielmini ha dichiarato “La formazione di alto livello per dirigenti e docenti sull’uso strategico dei dati che accompagnerà la sperimentazione e implementazione della piattaforma, sosterrà le scuole nella individuazione precoce dell’abbandono e, insieme con tutta la comunità educante, nella progettazione di percorsi di apprendimento flessibili, incisivi e dall’esito misurabile”.

Articolo di Raffaele Francesco D’Antonio.

Resta sempre aggiornato su https://scuola.psbconsulting.it/news/

Autore