Scuola, Giannelli: “Bene incremento iscrizioni ai percorsi innovativi”

Scuola, Giannelli: "Bene incremento iscrizioni ai percorsi innovativi"

Scuola. Antonello Giannelli: “Bene l’incremento delle iscrizioni ai percorsi scolastici innovativi ma dall’altro lato non vorrei ci fosse una fuga dal latino”.

Scuola. Il presidente dell’Associazione nazionale presidi, Antonello Giannelli, ha commentato i dati finali in merito alle iscrizioni scuola 2025 resi pubblici dal Ministero dell’Istruzione e del Merito. Tali dati segnano una accresciuta preferenza per i percorsi tecnici e professionali della filiera 4+2.

Nel dettaglio sono quasi 2100 domande per questo percorso, con una percentuale di crescita del 25% rispetto l’ultima rilevazione, quella del 10 febbraio. “Bene l’incremento delle iscrizioni ai percorsi scolastici innovativi, ma che non sia un modo per eludere lo studio del latino”, spiega Giannelli.

Certo una considerazione va fatta, vedo in salita il liceo delle scienze applicate, e da un lato è un fatto positivo che risponde alla ricerca di innovazione, ma dall’altro lato non vorrei ci fosse una fuga dal latino“.

Perché da quello che mi segnalano tanti colleghi – continua Giannelli –, il latino è sempre meno gradito dalle famiglie e dagli studenti. Quindi non vorrei che questa scelta delle scienze applicate fosse dovuta a un ripiego rispetto al latino stesso“.

Poi abbiamo dei trend più o meno confermati, vedo stabili i professionali e tecnici, non vedo quella inversione di tendenza che farebbe comprendere che sono forme di istruzione gradite perché magari più vicine alla ricerca di un posto di lavoro“.

“Il dato poi sul 4+2 è molto positivo, chiaramente i numeri non sono altissimi ma non potevano esserlo considerando i tempi ristretti di quest’anno. Sono fiducioso per il futuro. soprattutto sono assolutamente convinto che l’Its sia una chiave di svolta per il nostro sistema, per combattere la disoccupazione“, conclude Giannelli.

Intanto il Ministro dell’Istruzione, Giuseppe Valditara, ha così commentato i dati finali. “I dati delle iscrizioni alla filiera 4+2 e al liceo Made in Italy dimostrano che c’è una crescente domanda da parte delle famiglie di percorsi di studio che siano fortemente innovativi e orientati all’inserimento nel mondo del lavoro, confermando l’efficacia delle politiche adottate e il loro impatto positivo sull’orientamento degli studenti“.

Articolo di Raffaele Francesco D’Antonio.

Resta sempre aggiornato su https://scuola.psbconsulting.it/news/

Autore