Scuola. Il ministro dell’Istruzione Patrizio Bianchi al Sole 24 Ore: “Assumere 60mila docenti prima dell’inizio della scuola”.

Scuola. Il ministro dell’Istruzione Patrizio Bianchi è stato intervistato dal Sole 24 Ore. Tanti i temi trattati dal ministro all’interno dell’intervista, dalle assunzioni future alla formazione dei docenti.

“Contiamo di chiudere prima della pausa estiva, è il nostro obiettivo. La trattativa all’Aran è in corso. È un contratto ponte che speriamo di concludere rapidamente in modo da poter guardare ai passi successivi”, spiega Bianchi.

“La formazione digitale dei docenti è indispensabile per accompagnare il Piano Scuola 4.0. Vogliamo cambiare profondamente il modello formativo, con modalità innovative che prevedano anche esperienze all’estero e campus di approfondimento tematici”.

“Anche il decreto – prosegue il ministro dell’Istruzione – che abbiamo approvato, attualmente all’esame delle commissioni in Senato, punta moltissimo sulla formazione dei nostri insegnanti e del personale. All’inizio, con un percorso universitario che porta all’abilitazione, e durante tutto l’arco della vita lavorativa”

“Puntiamo a farcela. Lo scorso anno ne abbiamo assunti altrettanti. Stiamo velocizzando tutte le procedure concorsuali. Inoltre, con la riforma del reclutamento, prevediamo di assumerne altri 70mila entro il 2024”, dichiara a proposito delle assunzioni.

“l Piano Estate e i patti educativi sono la scuola che vogliamo e stiamo realizzando: aperta, inclusiva e affettuosa. L’anno prossimo deve segnare il ritorno ad una nuova normalità”, conclude il ministro.

Rileggi le ultime news sulla Scuola.

Rileggi le ultime news su Patrizio Bianchi.

Articolo di Raffaele Francesco D’Antonio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.