Linee guida sul piano organizzativo del lavoro agile (POLA) e indicatori di performance

In ottemperanza a quanto previsto dall’Art. 14, comma 1, legge 7 agosto 2015, n. 124, come modificato dall’articolo 263, comma 4-bis, del decreto legge 19 maggio 2020, n. 34, convertito, con modificazioni, dalla legge 17 luglio 2020, n. 77

Il Ministro della Funzione Pubblica, Dadone, ha emanato le “linee guida sul Piano Organizzativo del Lavoro Agile (POLA) e indicatori di performance” con l’obiettivo di indicare alle amministrazioni centrali e periferici le modalità operative da implementare per realizzare una forma di smart working che vada oltre quello di tipo emergenziale che abbiamo conosciuto e particolare in questo ultimo anno di pandemia provocata dal Covid-19.

Riportiamo un breve estratto riassuntivo, per capire di cosa stiamo parlando.

“Il presente documento intende fornire alcune indicazioni metodologiche per supportare le
amministrazioni nel passaggio della modalità di lavoro agile dalla fase emergenziale a quella
ordinaria, in linea con quanto richiesto dall’articolo 14, comma 1, della legge 7 agosto 2015, n. 124,
come modificato dall’art. 263, comma 4-bis, del decreto legge 19 maggio 2020, n. 34 (c.d. “decreto
rilancio”), convertito, con modificazioni, dalla legge 17 luglio 2020, n. 77, focalizzando l’attenzione
sul Piano Organizzativo del Lavoro Agile (POLA) e sugli indicatori di performance, funzionali a
un’adeguata attuazione e a un progressivo sviluppo. L’approccio proposto è, infatti,
quello di un’applicazione progressiva e graduale in quanto le scelte sulla programmazione sono rimesse all’amministrazione, che deve elaborare un programma di sviluppo
nell’arco temporale di un triennio […]”

Resta sempre aggiornato su News – Scuola PSB Consulting