Pacifico, Anief si scaglia contro le assunzioni promesse dal Ministro dell’Istruzione Bianchi: “I precari triplicheranno”.

Pacifico, Anief si scaglia contro il Ministro dell’Istruzione Patrizio Bianchi.

Il Ministro ha promesso, nel corso degli ultimi giorni, l’aumento degli insegnanti nei prossimi 3 anni: +70.000 secondo le sue stime.

“Entro il 2024, 70.000 immissioni in ruolo. Attraverso concorsi che saranno banditi con cadenza annuale. Gli insegnanti sono il perno dei nostri istituti e devono avere un quadro strutturato di inserimento. Il giusto riconoscimento professionale e strumenti che consentano un aggiornamento costante, indispensabile per svolgere il loro compito di guida delle nuove generazioni”. Aveva detto il Ministro Bianchi.

“Sarà un fallimento, non sarà assunto neanche un terzo, entro tre anni triplicheranno gli attuali numeri dei precari”, spiega Marcello Pacifico.

Dapprima il concorso era abilitante, ora serve soltanto ad avere un posto come al comune. Prima chi usciva dalle scuole di specializzazione all’insegnamento da abilitato era inserito nel doppio canale di reclutamento, ora dovrà fare per forza un concorso per poter entrare di ruolo. Prima i precari partecipano direttamente a un concorso riservato ora dovranno dopo aver vinto il concorso superare altre due prove”, continua.

“Se questa è la risposta, andremo subito in Europa a denunciare il continuo abuso dei contratti a termine in Italia e ritorneremo nei tribunali italiani con una class action contro il Governo per la palese violazione delle norme comunitarie”, conclude.

Rileggi le ultime notizie di Politica Scolastica.

Rileggi le ultime notizie su Patrizio Bianchi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.