News

Alternanza scuola-lavoro. A Lauzacco (Udine) 18enne ucciso da trave d’acciaio

Una tragedia che ha sconvolto tutta l’Italia, come purtroppo accade troppo spesso in questi tempi, quella avvenuta in un’azienda meccanica di Lauzacco, in provincia di Udine. Lorenzo Parelli, studente di 18 anni all’ultimo giorno di stage nell’ambito dell’alternanza scuola-lavoro, è morto in un incidente avvenuto venerdì 21 gennaio.

La ricostruzione ha evidenziato che, con molta probabilità, mentre erano in corso dei lavori di carpenteria metallica, una putrella è caduta addosso al 18enne. Per il giovane non c’è stato nulla da fare ed è purtroppo morto.
Il ragazzo era originario del paesino di Castions di Strada. Studiava in un istituto tecnico del capoluogo friulano.

Sono state subito aperte le indagini da parte dei Carabinieri di Palmanova e degli ispettori dell’Azienda sanitaria, per far luce su questa tragedia inaccettabile, avvenuta durante lo svolgimento dell’alternanza scuola-lavoro.

Il mondo della scuola, a cominciare dal ministro dell’Istruzione Patrizio Bianchi, chiede che sia fatta chiarezza.

Anche gli studenti hanno già fatto sentire la propria voce al Pantheon nella giornata di domenica 23 gennaio, così come il prossimo 5 febbraio, ancora a Roma, i rappresentanti dei liceali di tutta Italia si riuniranno nella Capitale per un’assemblea nazionale.

É questo infatti l’ennesimo caso di morte sul lavoro, in particolare durante lo svolgimento dell’alternanza scuola-lavoro.

#alternanzascuolalavoro #mortibianche

Resta sempre aggiornato su http://scuola.psbconsulting.it/news/

Back to list