Global Handwashing Day: 15 ottobre. Lavare le mani è fondamentale

global-handwashing-day

Per prevenire molte malattie, Covid-19 in primis, è fondamentale lavare bene le mani. Per questo esiste il Global Handwashing Day

La Giornata Mondiale del Lavaggio delle Mani (Global Handwashing Day, in inglese) nasce nel 2008 per volontà del GHP (Global Handwashing Day), allo scopo di promuovere la necessità igienica, a livello locale e globale, di lavare le mani utilizzando il sapone. Secondo fonti di Wikipedia, sono più di 200 milioni di persone che, ogni anno, celebrano questa importante giornata. 

Un comitato direttivo di grande rilevanza

Il GHP è presieduto da un comitato direttivo i cui membri includono enti e multinazionali quali l’UNICEF (United Nations Children’s Fund), la Colgate-Palmolive Company, l’Università SUNY Buffalo e la London School of Hygiene and Tropical Medicine.  

Studiare e analizzare i dati riguardanti le abitudini e le pratiche del lavaggio delle mani può diventare uno strumento determinante per comprendere su quali settori di popolazione è necessario intervenire. 

Quali sono gli obiettivi che devono portare avanti le scuole?

Le scuole italiane si trovano in prima linea nel diffondere l’importanza di questa pratica igienica. Gli obiettivi da perseguire sono:

  • Diffondere una conoscenza accurata sui benefici apportati dal lavaggio delle mani con il sapone;
  • Porre l’attenzione sullo stato di questa pratica in ogni zona d’Italia;
  • Mostrare, fattivamente, la maniera corretta di lavare le mani con acqua e sapone.

Global Handwashing Day: un esempio proveniente dall’India

Dovremmo prendere come modello da imitare quanto è stato fatto nel Madhya Pradesh, uno degli Stati dell’Unione Indiana, il 15 ottobre del 2014. In questa occasione, il Madhya Pradesh è riuscito a vincere il Guinness World Record per aver organizzato il programma di lavaggio delle mani più vasto di sempre: 1.276.425 bambini in 51 diversi distretti partecipanti

Soltanto se uniti e organizzati si può fare la differenza.