“Frutta e verdura a scuola”: sospeso il progetto ministeriale per le scuole

"Frutta e verdura a scuola": sospeso il progetto ministeriale per le scuole

Sale a 130 il numero degli intossicati tra alunni e insegnanti di quattro scuole di Modena soccorsi per sintomi gastrointestinali dopo aver consumato pomodorini forniti durante il progetto “frutta e verdura”.

Lo scopo del progetto è quello di indirizzare i bambini verso una sana e corretta alimentazione, promuovendo appunto frutta e verdura come spuntini.

Erano infatti in programma merende a base di fragole e carote nei prossimi giorni, ma in via precauzionale il progetto dovrà aspettare che venga fatta un’indagine al fine di accertare le cause dell’intossicazione.

Il progetto partito con buone intenzioni è sospeso, casi simili si sono verificati anche in altre scuole che hanno aderito all’iniziativa.

Non solo Modena ha dovuto fare i conti con l’imprevedibile incidente di percorso, altre scuole di Forlì, Rimini ed Emilia Romagna hanno denunciato casi di malore tra i bambini.

La dirigente scolastica di una delle suddette scuole, in merito alla sua decisione di procedere con la sospensione del servizio, ha detto:

“Non appena ricevute le segnalazioni, a tutela dei bambini ho dato indicazione alla referente del progetto affinchè fosse sospesa la distribuzione dei pomodorini. Una scelta poi assunta anche dal Ministero, e che non ha alcun intento polemico nei confronti di un progetto che va avanti da anni, un’esperienza consolidata e positiva, fortemente educativa”.

Articolo di Flora Sannino.

Resta sempre aggiornato su https://scuola.psbconsulting.it/news/

Autore