Fatture e marca/imposta di bollo

Novità da conoscere per orientarsi nella materia

Diverse sono le novità introdotte negli ultimi due anni:
Decreto liquidità n.23/2020;
Decreto MEF del 28/12/2019, sull’imposta di bollo per le fatture ed i documenti a rilevanza fiscale;
DL 124/2019 su sanzioni e pagamenti;
DL Fiscale allegato alla Legge di bilancio 2020;
Art. 12/octies del Decreto legge 34/2019  in vigore dal 30 giugno 2019.

In esito alla normativa sopracitata l’obbligo di versamento dell’imposta di bollo sulle fatture elettroniche può essere adempiuto con due versamenti semestrali, entro il 16 giugno ed entro il 16 dicembre.

Naturalmente anche questa tempistica di versamento è slittata in avanti per l’emergenza Covid-19, ma salvo ulteriori nuove disposizioni, per esempio in occasione del Decreto Ristori 5, ormai si dovrà porre attenzione ai nuovi termini di versamento. L’Agenzia delle entrate comunica ai contribuenti con modalità telematiche l’ammontare dell’imposta dovuta, che dovrà essere pagata entro 30 gg; in caso di mancato versamento, Agenzia delle entrate procede all’iscrizione a ruolo a titolo definitivo.

Si ricorda, infine, che l’imposta di bollo, pari a € 2,00è dovuta su fatture, ricevute, note, conti e simili documenti e su tutte le operazioni fuori campo IVA, escluse o esenti dall’IVA, di importo superiore a € 77,47.

Articoli correlati