Esplode la moka, muore un’ex insegnante di 66 anni

Esplode la moka, muore un’ex insegnante di 66 anni

La tragedia si è consumata a Borgetto.  Secondo quanto ricostruito dagli inquirenti, il marito di Lucia Taormina rientrato a casa ha trovato la donna, ex insegnante, riversa per terra vicino ai fornelli in stato di incoscienza.

Stava preparando il caffè mentre era da sola in casa quando qualcosa è andata storta, la moka è esplosa ferendo gravemente la donna.

Lucia Taormina ha riportato lesioni e ustioni in diverse parti del corpo ed è morta il giorno seguente al suo arrivo in ospedale, al reparto di Rianimazione del Civico.

A nulla sono serviti gli sforzi dei medici che hanno tentato il tutto per tutto per salvarla.

Alla luce di quanto emerso dai rilievi dei carabinieri, la procura di Palermo non ha ritenuto opportuno fare l’autopsia prima di restituire la salma alla famiglia.

I funerali, per volere dei familiari di Lucia, si sono svolti a Partinico dove la donna aveva insegnato per anni all’istituto Privitera-Polizzi.

La comunità scolastica si è unita al dolore della famiglia e ha pubblicato un post sui social:

“Con tristezza e profondo dispiacere, la comunità scolastica si unisce al dolore dei familiari per la tragica scomparsa della nostra insegnante. Il dirigente scolastico, i colleghi, il personale e tutti coloro che hanno avuto la fortuna di conoscerla, ne hanno potuto apprezzare le grandi doti umane, l’immane lealtà, la generosità, la sincerità e il forte attaccamento alla scuola. Grazie di cuore, riposa in pace”.

Articolo di Flora Sannino.

Resta sempre aggiornato su https://scuola.psbconsulting.it/news/

Autore