In arrivo il nuovo bando di concorso per DSGA. Approvata la bozza contenente i requisiti, il tipo di prove e le materie previste

Il CSPI, Consiglio Superiore della Pubblica Amministrazione, ha espresso parere favorevole nei confronti della bozza di decreto stilata dal MIUR con il fine di organizzare un nuovo concorso ordinario per DSGA per l’anno 2022.

È prevista a breve la pubblicazione di un nuovo decreto, contenente le specifiche per il concorso DSGA. Dalla lettura della bozza (che è possibile consultare a questo indirizzo), si rilevano alcune novità che riguardano i requisiti, le prove e le materie di esame.

Di seguito, sono elencati i dettagli rilevanti finora disponibili che riguardano il nuovo concorso per DSGA. Bisogna ricordare che – in ogni caso – si tratta di una bozza, suscettibile di modifiche e aggiornamenti.

Requisiti

Possono partecipare al concorso per DSGA i soggetti possesso di uno dei seguenti titoli:

  • Diploma di laurea di vecchio ordinamento in Scienze sociali o politiche, Giurisprudenza, Scienze amministrative, Economia e commercio;
  • Diplomi di laurea specialistica (LS) 22, 57, 60, 64, 70, 71, 84, 88, 89, 99, 102;
  • Lauree magistrali (LM) – corrispondenti a quelle specialistiche ai sensi della tabella allegata al D.I. 9 luglio 2009.

Prove di esame

Da quanto si apprende, il nuovo concorso non dovrebbe prevedere una prova preselettiva, ma una prova scritta e una prova orale a cui si aggiungerà poi una valutazione dei titoli (professionali, di servizio, di studio). La Commissione disporrà, in totale, di 150 punti per la valutazione dei candidati (60 prova orale, 60 prova scritta, 30 titoli).

La prova scritta, nello specifico, prevede lo svolgimento di 60 quesiti in 120 minuti, mentre quella orale consiste in un colloquio sulle materie d’esame per la verifica della capacità di risolvere un caso riguardante la funzione di DSGA, una verifica delle competenze informatiche e delle TIC di più comune impiego e infine una verifica sulle capacità di lettura e traduzione dalla lingua inglese

Materie del concorso per DSGA

Le materie su cui si basano le prove spaziano dall’ambito del Diritto Costituzionale, Amministrativo e Comunitario (n. 5 quesiti) a quello del Diritto civile (n. 4 quesiti), passando per domande di Contabilità pubblica e Gestione amministrativo-contabile delle istituzioni scolastiche (n. 18 quesiti).

Inoltre, i candidati dovranno prepararsi su quesiti che riguarderanno il Diritto del lavoro (n. 10 quesiti), la Legislazione scolastica (n. 8 quesiti), il Diritto penale in riferimento ai delitti contro la Pubblica Amministrazione (n. 3 quesiti) e l’Ordinamento e la Gestione amministrativa delle istituzioni scolastiche autonome, nonché lo stato giuridico del personale scolastico (n. 12 quesiti).

(Fonte: workisjob.com)