Didattica in presenza, novità per la verifica delle condizioni sanitarie degli studenti

Il Decreto legge pubblicato domenica 27 gennaio 2022 (D.L. 4/2022), fornisce alcune indicazioni in merito alla verifica digitale delle condizioni sanitarie che permettono la fruizione della didattica in presenza. Il Ministero dell’Istruzione aggiorna le disposizioni in marito alla modalità di riammissione in classe in regime di auto-sorveglianza, evitando la Didattica a distanza. In particolare, gli articoli 19 e 30 del nuovo decreto parlano di scuola e condizioni minime di sicurezza.

Come spiegato alcune settimane fa in questo articolo, la verifica delle certificazioni verdi nelle scuole – fino ad oggi – è avvenuta per tramite della piattaforma istituzionale SIDI, a differenza delle altre attività che utilizzano l’app Verifica C-19. Ora, grazie a un apposito aggiornamento di quest’ultima, sarà possibile utilizzareVerifica C-19 anche nelle scuole.

Inoltre, una circolare del Ministero dell’Istruzione datata 01 febbraio 2022, approfondisce proprio le novità introdotte dagli art. 19 e 30 del D.L. n. 4 del 27 gennaio 2022Prime indicazioni operative per le Istituzioni scolastiche statali e paritarie”. Tra le novità introdotte, c’è la possibilità di continuare a frequentare le aule anche in regime di auto-sorveglianza. Sarà però necessario mantenere i dispositivi di sicurezza individuale e rispettare le disposizioni generali. In altre parole: mascherine e distanziamento. A questo andrà ad aggiungersi un’opportuna areazione dei locali. La fornitura di mascherine FFP2 per alunni e personale in regime di auto-sorveglianza. Come si apprende dal documento diffuso da Viale Trastevere, l’Amministrazione si farà carico della fornitura dei dispositivi necessaria.

Auto-sorveglianza per gli studenti

Secondo quando stabilito dalle nuove disposizioni del Ministero, le condizioni che consentono di applicare il regime di auto-sorveglianza sono:

  • aver ricevuto la dose booster;
  • aver completato il ciclo vaccinale (almeno primario) nei 120 giorni precedenti;
  • essere guariti dall’infezione nei 120 giorni precedenti.

Queste condizioni assumono rilievo al fine di consentire agli alunni di continuare a frequentare in presenza. Questo, anche nei casi in cui nelle relative classi sia stata disposta la didattica digitale integrata. Potranno quindi essere riammessi in classe e la verifica dei requisiti richiesti dovrà essere espletata nel rispetto della normativa in materia di protezione dei dati personali.


Per rimanere sempre aggiornato sulle novità, le promozioni e le notizie di Scuola PSB Consulting, iscriviti ai nostri canali FacebookInstagramLinkedIn e alla newsletter.