Covid, ecco cosa cambia a scuola con le nuove predisposizioni di sicurezza: addio alla dad, che resta solo per i positivi.

Lo stato di emergenza sta per concludersi e con esso cambiano le restrizioni per il Covid. A scuola, in particolare, si da l’addio alla didattica a distanza, che rimane solo per chi risulta positivo.

Inoltre, anche chi ha avuto contatti diretti con i positivi, entro i 4 casi, potrà tranquillamente continuare la didattica in presenza. Superati i 4 casi si entrerà in regime di auto sorveglianza.

Resta, tuttavia, l’obbligo dei “dispositivi di protezione delle vie respiratorie di tipo chirurgico”, quindi non solo Ffp2 ma anche chirurgica va bene, e del mantenimento di una distanza di sicurezza di almeno un metro, ove possibile.

Infine, resta il divieto di accedere alle strutture scolastiche per i positivi e per chi “presenta una sintomatologia respiratoria e temperatura corporea superiore a 37,5°”.

“Con questo provvedimento superiamo le quarantene per contatto, che erano già state superate per chi è vaccinato e ora saranno superate per tutti gli italiani. Resterà l’isolamento esclusivamente per chi è positivo al Covid”, ha spiegato il ministro Speranza ieri sera in conferenza stampa.