Enrico Morabito, docente di 42 anni, aggredito a Casavatore sotto casa

Brutto episodio di cronaca a Casavatore (in provincia di Napoli), dove un docente di una scuola media è stato aggredito a calci e pugni sotto casa sua. 

Il motivo ha dell’incredibile: il Prof era ritenuto “colpevole” di aver richiamato all’ordine alcuni suoi studenti in classe. 

Enrico Morabito (il quale tra l’altro era un supplente) ha presentato un esposto ai Carabinieri, che indagano per risalire agli autori dell’aggressione. 

Come da lui stesso raccontato sui social e agli organi di stampa, si tratta di 5 uomini, i quali gli hanno chiesto “con  vigore” il motivo dei rimproveri ai ragazzini.

“Ho richiamato un’intera classe, una prima media, all’ordine, dal momento che facevano chiasso disturbando di continuo la lezione -ha raccontato il docente- In quel pomeriggio mi hanno poi citofonato dei tizi dichiarandosi come miei amici. Conoscevano il codice del mio citofono e persino il mio nome. Scendo. Mi chiedono se io insegnassi alla De Curtis (il nome della scuola, ndr). Dico loro che ho svolto solo una breve supplenza, non sono docente di ruolo e ho chiesto loro chi fossero. Erano in 5. Età fra 40 e.50 anni. Pieno pomeriggio. Viso scoperto. Non mi hanno dato tempo di fare altre domande che subito mi hanno aggredito verbalmente e fisicamente”.

Nonostante quanto accaduto, il docente difende gli alunni: “Sono vittime, come me. Non è colpa loro se è avvenuta quest’aggressione. È colpa di chi non sa educarli”. 

Resta sempre aggiornato su News – Scuola PSB Consulting

Questo elemento è stato inserito in News. Aggiungilo ai segnalibri.