Attestazione OIV tra novità e consolidate procedure

Attestazione OIV tra novità e consolidate procedure

Articolo a cura della dott.ssa Agata Scarafilo

Le novità circa l’attestazione sull’assolvimento degli obblighi di pubblicazione (art. 14, co. 4, lett. g, del Decreto Legislativo 27 ottobre 2009, n. 150) sono state comunicate dall’ANAC con la recente Delibera n. 213 del 23 aprile 2024. Sono coinvolte in tale assolvimento, sia pure con le differenze che esamineremo di seguito, anche le Scuole, tenute a tutti gli obblighi di trasparenza e di pubblicazione previsti dal D. Lgs. 33/2013, così come modificato dal D. Lgs. 97/2016.

Con la citata Delibera, l’ANAC ha fornito precise indicazioni in merito alle nuove date, ai soggetti giuridici tenuti all’attestazione e alle sezioni oggetto di verifica, che in parte, rispetto al passato, sono cambiate. Infatti, l’ANAC nel dare nuove indicazioni ha tenuto conto non solo della consueta rotazione e gradualità delle verifiche, ma ha anche di valutazioni in ordine alla rilevanza informativa assunta ai fini della verifica sul corretto utilizzo delle risorse pubbliche e sull’efficace perseguimento delle funzioni istituzionali.

La delibera ANAC non fa in nessun puto riferimento precipuo alle scuole, in quanto esse rientrano, ovviamente, tra le pubbliche amministrazioni di cui all’art. 1 comma 2 del D. Lgs 165/2001 e delle quali, invece, tratta dedicando un intero paragrafo e distinguendole da altri enti e personalità giuridiche.

Ciò detto nulla è mutato, invece, rispetto al passato circa le attribuzioni previste dall’articolo 14, comma 4, lettera g), del decreto legislativo 27 ottobre 2009, n. 150. Infatti, le verifiche continueranno ad essere svolte, presso le istituzioni scolastiche, dai revisori dei conti, ai sensi dell’art. 1, comma 562, della Legge 29 dicembre 2022, n. 179, (Legge di bilancio per il 2023), pubblicata in Gazzetta Ufficiale del 29 dicembre 2022.

Come si ricorderà, in applicazione dell’art. 562 della Legge 197/2022, furono superate le precedenti indicazioni ANAC che avevano assegnato tale adempimento al Dirigente Scolastico, che comunque rimane responsabile di tutti gli adempimenti afferenti l’anti corruzione (Legge 190/2012) e la trasparenza.

Pertanto i revisori dei conti verificheranno l’effettiva pubblicazione dei dati delle categorie che il Consiglio dell’Autorità, nell’adunanza del 17 aprile 2024, ha individuato fissando quest’anno la data non più al 30 giugno (vedasi Delibera n. 203, del 17 maggio 2023), ma bensì al 31 maggio 2024.

I revisori ai fini dello svolgimento delle verifiche sull’assolvimento degli obblighi di trasparenza, utilizzano l’applicazione web Attestazioni OIV disponibile sul sito dell’Autorità. Tale applicazione consentirà loro di documentare, a partire dal 3 giugno 2024, in apposita scheda di rilevazione, le verifiche sull’assolvimento degli obblighi al 31 maggio 2024.

L’attestazione, completa della scheda delle verifiche di rilevazione, andrà pubblicata entro il 15 luglio 2024, mentre l’anno scorso, come si ricorderà, tale data era fissa al 30 luglio 2024.

L’Autorità renderà disponibili, nella pagina web in cui è pubblicata la Delibera n. 213 del 23 aprile 2024, le istruzioni per l’utilizzo dell’applicativo ed ogni altro documento utile.

Qualora i revisori, nel ruolo di OIV, evidenziassero carenze di pubblicazione nella colonna “completezza di contenuto” della scheda di rilevazione, gli stessi avranno cura di monitorare le misure di adeguamento agli obblighi di pubblicazione e di verificare il permanere o il superamento delle sole criticità esposte nella scheda di monitoraggio al 30 novembre 2024.

Come si preannunciava, l’ANAC, in applicazione del principio della rotazione e gradualità delle verifiche, ha mutato anche le sezioni oggetto di controllo che si riportano di seguito:

  1. Consulenti e collaboratori (art. 15);
  2. Performance (art. 10, co. 8, e art. 20);
  3. Enti controllati (art. 22);
  4. Sovvenzioni, contributi, sussidi, vantaggi economici (artt. 26-27);
  5. Beni immobili e gestione patrimonio (art. 30);
  6. Controlli e rilievi sull’amministrazione (art. 31);
  7. Servizi erogati (art. 32);
  8. Pagamenti dell’amministrazione (artt. 4-bis, 33, 36 e 41, co. 1);
  9. Pianificazione e governo del territorio (art. 39).

Il successivo monitoraggio avverrà, poi, a partire dal 2 dicembre 2024.

Il processo terminerà il 15 gennaio 2025 con l’attestazione che, completa della scheda delle verifiche di monitoraggio, dovrà essere pubblicata  nella sezione “Amministrazione trasparente”, sotto-sezione di primo livello “Controlli e rilievi sull’amministrazione”, sotto-sezione di secondo livello “Organismi indipendenti di valutazione, nuclei di valutazione o altri organismi con funzioni analoghe”, “Attestazione dell’OIV o di altra struttura analoga nell’assolvimento degli obblighi di pubblicazione”.

Al fine di poter superare i controlli sarà importante, dunque, per le scuole assolvere correttamente agli obblighi di pubblicazione. A tale riguardo Scuola PSB Consulting ha pubblicato lo scorso mese di novembre una guida alla corretta pubblicazione che esamina tutte le sezioni di “Amministrazione trasparente”, anche quelle che pur rientrando nell’attuale controllo non coinvolgono le scuole, ma che dovranno essere implementate con i riferimenti normativi di deroga di cui si è trattato in maniera capillare, nella citata guida messa a disposizione dei lettori.

A completamento dell’articolo, vi riportiamo all’acquisto del Saggio “Guida alla corretta pubblicazione nelle scuole tra trasparenza e Albo on Line, a cura della Dott.ssa Agata Scarafilo”.

Autore